Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; template has a deprecated constructor in /var/www/vhosts/fondazioneberardelli.org/httpdocs/include/class_template.php on line 3

Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; Tree has a deprecated constructor in /var/www/vhosts/fondazioneberardelli.org/httpdocs/include/class_tree.php on line 3

Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; User has a deprecated constructor in /var/www/vhosts/fondazioneberardelli.org/httpdocs/include/class_user.php on line 3
KAREL TRINKEWITZ
KAREL TRINKEWITZ


KAREL TRINKEWITZ

.KAREL TRINKEWITZ.

Meceriz, Boemia( Repubblica Ceca), 1931 - 2013

E' stato un poeta visivo ceco. Studia giurisprudenza alla Karl Universitat di Praga. Dal 1954 al 1961 e' vittima di numerose persecuzioni in relazione alla sua attivita' politica all'interno dell'universita'. Diviene uno degli esponenti di spicco del movimento socialdemocratico nell'ambito dell'insurrezione della Primavera di Praga. Dal 1965 collabora con Max Bense e con lo Sturrgarter Groppe, e nel 1968 partecipa alla fondazione del gruppo di Artisti Concretisti. In questi stessi anni collabora assiduamente anche con Sarenco e col movimento di Poesia Visiva, pubblicando alcuni saggi sulla rivista 'Lotta Poetica'. In seguito all'invasione russa, viene perseguitato come artista e scrittore, e lavora clandestinamente in alcuni caffe' letterari come autore di testi, canzoni e aforismi. Nel '77 aderisce al gruppo Charta '77 e fugge in esilio ad Amburgo, dove diviene sostenitore della socialdemocrazia ceca in Germania, parallelamente esponendo in varie rassegne collettive e personali. Prosegue anche la stesura di romanzi sperimentali editi clandestinamente. Nell'89 dopo la caduta del muro torna a Praga procedendo liberamente nella sua attivita' artistica e partecipando attivamente alla politica del Paese. Consigliere del presidente della Repubblica Ceca Vaclav Havel per la cultura, e suo ambasciatore ad Amburgo.